lunedì 3 ottobre 2011

BUCCHERO "LEDRENSE"

In questa pagina vi mostrerò come in maniera molto semplice ho realizzato  i miei vasi cotti con il metodo del bucchero etrusco, innanzitutto vi consiglio di non biscottare i pezzi ma di lasciarli crudi (ben essiccati) e se possibile utilizzate della terra rossa (nel mio esperimento ho utilizzato della terra rossa naturale estratta nei boschi della Valle di Ledro TN), avrete un nero molto più innteressante omogeneo e lucido!!

Per poter copiare l'esperimento vi serve un contenitore metallico (una padella con coperchio va benissimo), dei legnetti sottili, un pò d'argilla ed un focolare.



Ponete gi oggetti all'interno del contenitore facendo molta attenzione che non tocchino la parete metallica, poi inserite i legnetti.



Coprite il contenitore e sigillate per bene eventuali fessure con della terra.




La parte della cottura  non è semplice, attenzione: dovete tener presente che la temperatura dei vostri pezzi deve valire di circa 100° all'ora, se consideriamo che questo tipo di cottura, sopra dei tizzoni ardenti, arriva a circa 700°C, servono all'incirca 7 ore per l'intera cottura.
Per prima coca ponete per circa 4 ora il contenitore vicino al fuoco, ruotandolo ogni 30 min. poi quando il fuoco è debole ed abbiamo ottenuto un discreto braciere che possa coprire tutta la base del nostro contenitore, lo appoggialo delicatamente.
Di tanto in tanto mettiamo dei legnetti per tener il braciera attivo, dopo 1 ora, copriamo il nostyro contenitore con parecchia legna ed avviamo un intenso fuoco.



Il giorno successivo possiamo aprire il contenitore.






All'interno troveremo i nostri pezzi anneriti e come prova del nostro riuscito esperimento, i legnetti non si saranno inceneriti ma trasformati in carbone di legna, come nella foto.









1 commento: