sabato 8 ottobre 2016

Orologi in argilla

In questo post voglio mostrarvi alcuni orologi che sono stati recentemente costruiti utilizzando svariate tecniche di decorazione. L'orologio  è un oggetto facilmente realizzabile, l'unica accortezza  è di far asciugare lentamente la lastra, altrimenti  durante un ritiro "rapido" può succedere che si pieghi o si fletta.
Pertanto consiglio di stendete un panno leggermente umido sulla lastra che formerà il vostro orologio e se possibile metterla in un posto umido, comunque lontano da fonti di calore tipo un termosifone oppure a contatto con i raggi del sole che magari entrano da una finestra!!

Stendete una lastra con il vostro mattarello ed appoggiatela sopra un piatto che fungerà da stampo, ricordate di mettere della carta o della pellicola se usate uno stampo di plastica o di metallo, altrimenti la lastra d'argilla si incollerà al piano e durante l'essicazione si frantumerà, nel caso usiate uno stampo di legno oppure di terracotta non ci sono problemi ( per stampo intendo qualsiasi contenitore che avete in casa)



Stendete perfettamente la lastra fino a far aderire perfettamente la lastra sul piano dello stampo, poi con una lama tagliate l'eccesso di argilla che sborda dai lati

....in questo caso i numeri sono stati fatti con del lattice applicato da una apposita pompetta (va benissimo quella per la cuerda secca, attenzione a lavare la pompetta dopo l'uso)....


...dopo alcuni minuti il lattice si  è asciugato e quindo possiamo applicare, in questo caso, la terra decantata a spruzzo...



....con una pinza in metallo togliamo il lattice, ora abbiamo i nostri numeri!!
In questo caso la lastra di argilla cruda è stata foggiata con una argilla tipo pirofila o argilla da fiamma, la terra decantata dal superbo color aranci è stata prodotta utilizzando la medesima argilla.
Il piatto a subito una prima cottura alla temperatura di 1050°C, come vediamo nella foto sottostante il risultato è un bellissimo e naturale color arancio, poi l'orologio è stato sottoposto alla cottura raku , quindi il fumo a colorato i numeri che non sono stati coperti dalla terra decantata, inoltre ha messo in risalto la cavillatura!!
Le foto successive mostrano alcuni orologi sempre cotti con la tecnica raku. 
















Nessun commento:

Posta un commento