lunedì 1 febbraio 2016

I gufini di Angela Maria

In questo post vi voglio mostrare quello che mia figlia Angela Maria (9 anni) ha foggiato con le sue manine, durante le vacanze di Natale.
In questa occasione io ho fatto da semplice assistente...anzi da garzone di bottega...papino passami la gommina, papetto preparami lo smalto, papotto cambia musica, ecc ecc.!!  
Ovviamente per me è stato un vero piacere.

Innanzitutto serve un modello dove poter ricavare delle sagome da trasferire in un secondo tempo sulla lastra d'argilla.



Si stende una lastra d'argilla (noi abbiamo utilizzato della semirefrattaria)  dello spessore di 5 mm


(alcuni utensili utilizzati per la lavorazione)


- poi con una gommina si levigano entrambi le superfici della lastra



- si appoggia la sagoma del gufo


- con un bastoncino contorniamo la sagoma del gufo e la ritagliamo




 ...nel frattempo un garzone di bottega vi preparerà dei semplici gancetti realizzati piegando una astina di acciaio inossidabile, non utilizzate il ferro perchè scaglia con il calore.



inseriamo il gancetto sulla parte superiore del gufetto


inserendolo almeno 5 mm



prepariamo un altra lastrina d'argilla dello spessore di 5mm



lisciamo le superfici


ritagliamo tutti i particolari che serviranno per il montaggio






tracciamo dei segni per incollare i particolari



 prepariamo della barbottina mescolando argilla secca ed acqua, e incominciamo a montare i particolari



occhi e naso




dopo il montaggio i gufetti si lasciano asciugare alcuni giorni



dopo la prima cottura si decorano con smalti e cristalline......infine il risultato!!





Buon lavoro a tutti.


Ivan






















1 commento:

  1. Bravissima Angela Maria!!! E anche "papino-garzone"! Complimenti bel progetto e ottimo risultato! Prenderò spunto!

    RispondiElimina