mercoledì 13 maggio 2015

segatura, carta...oppure crusca!!

Questo post è sopratutto rivolto a tutti i ceramisti raku che si affumicano per benino con le varie cotture.
In genere per provocare l'annerimento dei pezzi raku viene utilizzata la segatura, la paglia o la carta,
l'effetto è sicuramente efficace ma la puzza di fumo è veramente forte specie quella della segatura.

Da alcuni anni ho risolto in parte il problema dell'appestante puzzo di fumo, quello che quando entra nel naso a volte provoca addirittura dei dolori momentanei al naso: al posto della segatura io uso la crusca, ed ovviamente la carta (non patinata) per un nero intenso.



Probabilmente molti di voi già la usano, per chi non l'avesse mai provata fate un test e vedrete che è efficace come la segatura (si incendia con più facilità). Dove si può acquistare? Presso un rivenditore di mangimi.

 Ne vale la pena credetemi!!



Ciò non toglie che a fine cottura non potrete portare vostra moglie a cena senza prima farvi una lunga doccia.



Fatemi sapere se siete rimasti soddisfatti, ciao e buona cottura raku!!

Ivan






3 commenti:

  1. Ciao Ivan, grazie per i tuoi post sempre molto interessanti,la crusca lascia tanto da pulire sui pezzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la crusca lascia molti meno aloni rispetto alla segatura, comunque dipende anche dalla temperatura interna del bidone della riduzione, ho notato che una bella fiamma viva riduce di molto lo sporco sulla cristallina

      Elimina